Il veleno nella rete - Goal Book Edizioni

Il veleno nella rete

Il veleno nella rete

14.00

Titolo: Il veleno nella rete
Sottotitolo:
Autore: N. Binda – A. C. Danese
Pagine: 184
Dimensioni: 14×21 cm
Rilegatura: cucito
Uscita: 31/10/2018
Illustrato: no
Prezzo: 14,00
ISBN: 9788899245207
Category:
DESCRIZIONE VOLUME
Ludovica è una bella ragazza che trova l’amore con un calciatore, ma la sua bellezza e la sua innocenza la portano a ricevere avances che si rivelano una trappola. Si ritrova così al centro del pettegolezzo, con le proposte oscene e gli insulti che fioccano sui social, costringendola a cambiare vita per ricominciare. E’ una storia che comincia in Toscana, dove una squadra lanciata verso la promozione si inceppa, prosegue in Veneto dove Ludovica è costretta a fuggire dai genitori, e si conclude a Milano, tra mille colpi di scena.

Nicola Binda è un cinquantenne (abbondante) cresciuto con la passione del calcio, trasmessa dal padre Giulio. E’ riuscito a seguire questo sport facendo il giornalista e dedicando tutta la vita a La Gazzetta dello Sport: il primo articolo con i pantaloni corti, a 17 anni, l’assunzione a 23. Troppo generico però parlare di calcio come passione. Ha sempre seguito soltanto le categorie sotto la Serie A: prima la Serie C, poi anche la Serie B, sempre i dilettanti. Insomma, dove c’è passione e quel contatto umano che sopra si è perso. Pubblica dal 1990 un almanacco (del calcio, ovvio) che si chiama “Uomini e Gol”, è docente a Coverciano ai corsi per Direttore sportivo (spiega come tenere i rapporti con i giornalisti), è spesso ospite di radio e tv locali e nazionali, che lo considerano – non secondo lui, mai contento – uno dei massimi esperti di quelle categorie. E’ tifoso sfegatato dell’Omegna, ne è stato anche presidente e per lei fa tutto ciò che condanna da giornalista. Cos’è l’Omegna? E’ la squadra della sua città sul lago d’Orta, dove vive con la moglie Barbara e le figlie Chiara e Alessandra. Sempre a Omegna ha conosciuto Sara Capasso, con la quale ha pubblicato il suo primo romanzo “La ragazza col peluche”, e anche Chiara Danese, con la quale ha scritto il secondo.

Chiara Andrea Danese è una ragazza di 26 anni con la testa piena di sogni. Qualcuno l’ha realizzato, tanti li rincorre ancora, altri li ha persi in maniera brutale. Perché suo malgrado si è ritrovata vittima di una brutta storia, più grande di lei, pesantissima. E se non fosse stata una ragazza tosta non avrebbe avuto la forza di rialzarsi. Chiara è una modella e prima di vivere quell’incubo ha fatto molte sfilate per diversi brand italiani e stranieri (anche Yves Saint Laurent), ha lavorato a New York dove ha incontrato varie stelle del cinema, ha fatto televisione come presentatrice e testimonial con casting per varie trasmissioni, ha partecipato a tanti concorsi di bellezza a cominciare da Miss Italia, dove si è presentata con la fascia di Miss Piemonte e Valle d’Aosta 2012. Non ha mai rinunciato ai suoi sogni, nemmeno quando è stata vittima di quello scandalo che l’ha costretta a subìre minacce e insulti sul web (e non solo). Da allora ha scelto di aiutare le persone vittime di bullismo e ha deciso di scrivere con Nicola Binda questo libro, raccontando la sua esperienza attraverso il personaggio di Ludovica.